Roberto Iannò – Dal 6 all’8 ottobre, nella meravigliosa cornice di Casuccia Visani, a Poppi (AR), si svolgerà il 1° Convegno nazionale avventista sulla relazione d’aiuto per psicologi, counselor, assistenti sociali, educatori e insegnanti. Questo evento, organizzato dai dipartimenti Educazione e Ministeri avventisti della famiglia, ha il patrocinio del CeCSUR (Centro culturale di scienze umane e religiose) e dell’Istituto avventista «Villa Aurora».

Scopo dell’incontro è quello di creare una rete di professionisti nell’ambito della relazione d’aiuto, e inerente al dipartimento Ministeri avventisti della famiglia, per rendere un servizio sempre più efficace alla chiesa e coinvolgendo le risorse a disposizione nelle aree menzionate.

Questo primo incontro offrirà un clima di approfondimento e di dialogo attorno a due tematiche che riteniamo utili per i nostri scopi: «La dimensione della spiritualità nell’intervento terapeutico ed educativo», «Neutralità ed empatia del terapeuta in rapporto al mondo valoriale del cliente».

Con la prima relazione, gli obiettivi prefissati sono quelli di esplorare i (possibili) benefici che si possono ottenere, all’interno della relazione terapeutica/educativa, nell’esplorazione e utilizzo delle attribuzioni e risorse spirituali che il cliente ha al suo interno per superare il suo disagio psichico

Con la seconda relazione, l’obiettivo è esplorare le diverse tensioni di carattere etico che il terapeuta può vivere nel setting con il suo cliente: alcune di queste sono di carattere deontologico, per le quali il Codice etico di categoria già risponde; altre possono derivare piuttosto dalla sua personale Weltanschauung quando alcuni dei suoi valori vanno a entrare in conflitto con quelli del suo cliente. In pratica, vorremmo interrogarci sul proprio ruolo etico-morale all’interno della pratica clinica.

I dipartimenti Educazione e Ministeri avventisti della famiglia copriranno le spese di vitto e alloggio dei partecipanti, mentre per il viaggio invitiamo le chiese a sostenere la cifra di coloro che parteciperanno, come avviene per i corsi di formazione (specifiche situazioni vanno comunicate e concordate con l’organizzazione).

Per informazioni e iscrizioni, scrivere a Maria Antonietta Calà (direttore associato del dipartimento Ministeri avventisti della famiglia): m.cala@avventisti.it

Scarica la locandina in pdf.
Seguici su Facebook.

CONDIVIDI SUI SOCIAL
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page