M 37-marciapiede_didatticoMaol – Sabato 28 novembre, alle ore 15.00, nella sala «Costruttori di pace» della chiesa di Cesena, in via Gadda 300, ADRA Romagna Onlus presenterà alla città il progetto «Una strada per la vita». L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Cesena e dall’Ausl Romagna, è realizzata in collaborazione con Assiprov e la rete di abilità diverse, ed è sponsorizzata dall’8xmille destinato alla Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno.

«Con questo evento desideriamo non solo riflettere, insieme a pedagogisti e operatori che lavorano nei gruppi di autoaiuto, sulle barriere fisiche e mentali che quotidianamente un disabile deve affrontare, ma anche di aiutare i giovani a raggiungere una consapevolezza individuale e collettiva della diversità, educandoli all’ascolto e all’accoglienza del disabile in una prospettiva più empatica, e di condurli verso una coscienza civica e più responsabile», ha spiegato Giovanni Benini, responsabile di ADRA Romagna Onlus.

Nel convegno si parlerà anche del Marciapiede Didattico, il progetto educativo ideato da Radio Voce della Speranza di Firenze e realizzato grazie all’8xmille destinato alla chiesa cristiana avventista. Si tratta di una struttura itinerante, in materiale ecologico modulare, che riproduce una strada con le barriere architettoniche. Chi lo percorre in carrozzina si rende conto delle difficoltà che può incontrare una persona disabile. Portato spesso nelle scuole, sensibilizza, stimola e responsabilizza i ragazzi, anche in forma di gioco, sull’importanza di superare ogni barriera, non solo quelle architettoniche.

«Siamo convinti», ha aggiunto G. Benini, «che questa iniziativa favorirà, nel nostro territorio, una crescita culturale nel rispetto delle fasce più deboli».

Il convegno è aperto a tutti. Per scaricare il dépliant con il programma, cliccare qui.

(Foto di repertorio: Il Marciapiede Didattico in una scuola di Firenze)

CONDIVIDI SUI SOCIAL
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email
Print this page