Roberto Iannò
– La Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno crede da sempre che uno dei suoi mandati principali sia quello di promuovere un concetto di educazione basato sulla Bibbia e che permetta di «restaurare nell’uomo e nella donna l’immagine del Creatore e ricondurli alla perfezione di quando erano stati creati. Questa deve essere l’opera della redenzione. Questo è l’obiettivo dell’educazione, il grande obiettivo della vita» – E. G. White, Principi di educazione cristiana, Ed. ADV, 2002, p. 10.

È per questo motivo che anche quest’anno viene indetto dal dipartimento Educazione, il bando di concorso «La luna e il sole».

Sul sito del dipartimento Educazione (educazione.avventista.it) sono disponibili il bando di concorso e il modulo d‘iscrizione per partecipare a tale concorso per l’assegnazione di n. 4 borse di studio (del valore di 500 euro ciascuna) riservate ai laureati in possesso di laurea di I livello; n. 4 borse di studio (del valore di 750 euro ciascuna) riservate ai laureati in possesso di laurea di II livello o magistrale CU; e n. 2 borse di studio (del valore di 1.000 euro ciascuna) per tesi di master e/o dottorato di ricerca, che abbiano presentato lavori di tesi su tematiche inerenti l’area della spiritualità, della religione o della Chiesa avventista.

Possono presentare domanda coloro che appartengono alla Chiesa avventista dell’Unione italiana e che abbiano conseguito la propria laurea presso tutti gli atenei nazionali non avventisti nell’anno accademico 2017. La domanda deve essere inviata esclusivamente a mezzo raccomandata, con avviso di ricevimento, entro il 31 dicembre 2017 (fa fede il timbro dell’ufficio postale) e va indirizzata al direttore del dipartimento Educazione: Roberto Iannò, V. Pistocchi 34, 47122 Forlì FC.

Per questo progetto, il dipartimento Educazione si avvale della collaborazione di diverse realtà avventiste tra cui il dipartimento della Gioventù Avventista, l’associazione AUDA-AMiCUS e l’Istituto avventista «Villa Aurora», e desidera sostenere e seguire i nostri giovani universitari perché possano sentire da parte della Chiesa un forte sostegno nella continua integrazione della loro formazione accademica nel proprio mondo valoriale e nell’essere «avventista».

Il mio augurio per tutti coloro che parteciperanno è che «la luna» e «il sole» della loro vita possano riflettere sempre il volto di Gesù.

 

CONDIVIDI SUI SOCIAL
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page