M4-Gli avventisti credono_Primo comandamento«Io sono il Signore, il tuo Dio…»

Queste prime parole sono le più importanti del decalogo. «Io sono il Signore»: prima di chiedere rispetto e ubbidienza, Dio presenta le sue credenziali. Egli è colui che libera il suo popolo dalla schiavitù. Le sue leggi sono il fondamento della nostra libertà.

Accettando l’Io sono, accettiamo l’unico Signore; i signori terreni non possono sostituire la sua signoria, ma l’ubbidienza al suo comandamento c’impone di ubbidire anche ai nostri genitori e ai superiori. Anche l’ubbidienza resa agli uomini ha valore solo in quanto è dovuta a Dio: «Qualunque cosa facciate, fatela di buon animo, come per il Signore e non per gli uomini» (Col 3:23).

«Io sono il Signore» è l’ala che ripara tutte le dieci parole.

CONDIVIDI SUI SOCIAL
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page