calledFrancesco Mosca – “Called – Chiamato”, tratto dal testo di Isaia “ti ho chiamato per nome ” (43:1). Questo il motto del convegno delle famiglie pastorali della Divisione Nordamericana (Nad), che ha avuto luogo a Austin, dal 28 giugno al 1 luglio. Il testo biblico scelto era: “Vi darò dei pastori secondo il mio cuore, che vi pasceranno con conoscenza e intelligenza” (Geremia 3:15).

Quattro le parole servite da filo conduttore della convention e riportate sul programma (un fascicolo di ben 200 pagine!): inspire (essere di ispirazione), value (valorizzare), connect (collegarsi/pregare), equip (equipaggiare).

Un raduno veramente interessante con musica giovanile ben preparata e coinvolgente, e brevi interventi di oratori di rilevanza internazionale. Interessanti le tavole rotonde (pannels) con quattro o cinque personaggi e un moderatore, in cui si ponevano domande e si davano brevi risposte, che si intervallavano con gli interventi dei singoli oratori. Giusto per fare qualche nome: Dwight Nelson, Aleandro Bullon, Stacey Nelson.

Le donne hanno avuto un ruolo importante anche tra gli speaker: Rebecca Pippert, cofondatrice dei Salt Shaker Ministries; Elisabeth Talbot, direttrice di Jesus101 (istituto biblico) e speaker da poco anche di Voice of Prophecy. Diversi gli ospiti anche non avventisti che hanno dato un grande contributo.

Ci sono stati tantissimi seminari, sessioni per le mogli, lavoro durante le sessioni con i figli dei pastori. Momenti di preghiera. Grande emozione quando hanno chiamato sul palco tutti i pastori che avevano svolto 35 anni di servizio e hanno consegnato loro una medaglia per la l’attaccamento all’opera del Signore, dando un regalo anche per le loro mogli presenti e assenti.

Il momento conclusivo è stato molto bello e significativo. I figli e le figlie dei pastori sono stati chiamati davanti, ed erano tanti, anche nei corridoi delle file delle sedie; poi è stato chiesto a tutti i pastori di alzarsi e si è pregato di benedirli, mettendo su di loro le mani. Tutti abbiamo pensato alle nostre figlie e figli, e il Signore ha certamente toccato il loro cuore.

CONDIVIDI SUI SOCIAL
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page