Maol
– L’Università avventista di Friedensau, in Germania, ha ospitato il Family Ministries Leadership Training (Fmlt) 2018, un percorso di formazione per migliorare le conoscenze e le abilità al fine di sostenere e arricchire le relazioni familiari. L’evento è stato organizzato, dal 16 al 21 febbraio, dai Ministeri della Famiglia (Mdf) delle Regioni Intereuropea (Eud) e Transeuropea (Ted) della Chiesa.

Tra i 22 partecipanti, provenienti da tutta Europa, vi erano anche i responsabili Mdf italiani.
«Per me è stato stimolante e formativo conoscere più da vicino i formatori del corso, figure di spicco in Eud e Ted nell’ambito della famiglia» ha commentato Roberto Iannò, direttore dei Mdf dell’Unione italiana (Uicca).
«Ho apprezzato particolarmente» ha continuato «i contributi di Gábor Mihalec, responsabile dei Mdf in Ungheria e psicoterapeuta. Con grande professionalità, ci ha mostrato idee innovative su come rendere i Ministeri della Famiglia un supporto per le chiese, e allo stesso tempo uno strumento evangelistico con e per le famiglie. Rainer Wanitschek, responsabile dei Mdf all’Eud, e sua moglie Elvira hanno saputo fare da “collante” in modo che i partecipanti potessero maggiormente interagire e scambiarsi esperienze e competenze».

Nel campus universitario si sono tenuti seminari e workshop su temi quali la teologia del matrimonio, sopravvivere a una famiglia imperfetta, un modello biblico di matrimonio, come arricchire il matrimonio, comunicazione e soluzione dei conflitti.

«Ho partecipato per il primo anno a questo corso di formazione che dura tre anni» ha affermato Maria Antonietta Calà, direttore associato dei Mdf dell’Uicca «Ho avuto modo di conoscere altre persone di nazioni anche molto diverse tra loro, che lavorano con le famiglie, e di sicuro questo mi ha arricchita a livello personale, professionale e spirituale. Ci siamo confrontati con l’esperienza di alcuni professori e professionisti nel campo dell’aiuto alle famiglie, attraverso delle lezioni dai contenuti molto interessanti; lezioni diverse non solo per i temi affrontati ma anche per il modo in cui ce le hanno presentate. La creatività certo non è mancata!».

Nelle giornate di formazione è stato anche programmato un viaggio a Wittenberg, dove i partecipanti hanno vissuto un mini-tour guidato da un membro della chiesa avventista locale. Il giro si è concluso con la visita al «Luther 1517», un magnifico panorama circolare, a 360 gradi, dipinto dell’artista Yadegar Asisi, che illustra la vita quotidiana a Wittenberg nel periodo della Riforma protestante.

Il Fmlt è un corso triennale con un incontro annuale di 5-6 giorni. Questo è stato l’ultimo anno per 10 partecipanti della Regione Transeuropea della Chiesa.

Nonostante le difficoltà linguistiche, tutti hanno apprezzato l’opportunità di condividere esperienze, risorse e idee; di apprendere tramite attività pratiche; e di poter portare questa ricchezza nel proprio territorio.

«Purtroppo, per me la lingua è stato un grosso ostacolo» ha spiegato M. A. Calà «soprattutto nella relazione con gli altri e nel partecipare attivamente all’interazione, ma spero ugualmente di poter trasmettere una parte di quello che ho imparato, nel mio lavoro qui in Italia».

(Foto credit: Lewis Quaye)