Il sabato, oggi, si è aperto alla lode del Signore con letture di testi biblici (Is 12 e Rm 13:13 e seg.) e con canti.

“In quel giorno dirai: Io ti lodo Signore! Infatti dopo esserti adirato con me, la tua ira si è calmata, e tu mi hai consolato. Ecco, Dio è la mia salvezza; io avrò fiducia e non avrò paura di nulla; poiché il Signore, il Signore è la mia forza e il mio cantico; egli è stato la mia salvezza” (Is 12:1.2). Sono seguite preghiere cantate (gli inni) e pronunciate con il cuore da tutta l’assemblea.

Il benvenuto del past. Daniele Benini e la preghiera del past. Corrado Cozzi, responsabile delle Comunicazioni presso la Regione Intereuropea della Chiesa, hanno accolto i presenti in sala e in streaming, per dare il via a questa intensa giornata di celebrazioni, sabato 9 giugno. (l.f.)