EudNews/Maol
– La Missione avventista (Adventist Mission) della Chiesa mondiale ha approvato circa 2 milioni di dollari in sovvenzioni per proclamare il ritorno di Gesù tramite i centri di speranza nell’Europa secolarizzata.

Il comitato per le strategie e i finanziamenti della missione della Chiesa avventista mondiale ha votato, il 31 gennaio, la somma di 1.959.448 di dollari per quattro progetti europei e diversi altri progetti volti alla fondazione di nuove chiese.

«In Europa, i centri di speranza, aperti nelle zone urbane, si dimostrano sempre più capaci di abbattere le barriere della comunità, creare connessioni con le persone e aiutarle ad andare a Gesù», hanno affermato dal comitato.

Il vecchio continente, in cui la Chiesa ha faticato a farsi strada negli ultimi anni, riceverà una parte dei fondi per gestire un centro comunitario per i rifugiati in Germania, una scuola per bambini con bisogni speciali in Francia e centri sanitari in Estonia e Ungheria.

I quattro centri di speranza offriranno aiuto per la salute fisica, psicologica e spirituale nelle loro comunità e, infine, permetteranno di aprire nuove chiese, secondo Gary Krause, direttore dell’ufficio della Missione avventista della Chiesa mondiale, che sovrintende il progetto Missione Globale in ogni parte del pianeta.

Raggiungere le città
In una recente conferenza organizzata dalla Regione Intereuropea (Eud) della Chiesa, il cui territorio include Germania e Francia, è stato evidenziato il valore dei centri di speranza come piattaforme per mettere in pratica il metodo di Cristo. Il nuovo finanziamento sosterrà due progetti nell’Eud: una scuola a Tolosa, in Francia, che pone l’accento sugli studenti con bisogni speciali; e un centro comunitario ad Hannover, in Germania, che offre programmi di integrazione ai rifugiati, oltre ad altri servizi per giovani e famiglie giovani. La scuola di Tolosa riceverà 150.000 dollari in tre anni; il centro di Hannover riceverà 143.395 dollari per lo stesso periodo.

Anche i dirigenti della Regione Transeuropea (Ted) della Chiesa hanno espresso soddisfazione per due progetti nel loro territorio, che riceveranno i nuovi fondi. Si tratta di un centro per la salute a Tallinn, in Estonia, che offre consulenza psicologica, terapia familiare, fitness ed educazione a uno stile di vita sana; e un centro per la salute a Miskolc, in Ungheria, che offre servizi di consulenza e seminari sulla salute mentale, oltre ad avere una libreria cristiana e un negozio di alimenti naturali.

«Sono soprattutto i giovani a sostenere fortemente il progetto a Tallinn, in Estonia» ha dichiarato Victor Hulbert, direttore delle Comunicazioni presso la Ted «Siamo rimasti colpiti sia dalla loro dedizione sia dalla molteplicità dei servizi che progettano di offrire. Hanno persino in programma di creare un piccolo negozio di oggetti usati di qualità. Pianificano anche di aprire una chiesa».

Costruire fiducia
In Ungheria, i membri vogliono realizzare il progetto nel centro della città, lontano dalle due chiese avventiste già presenti a Miskolc.

«In una città la cui economia è basata sull’industria pesante, gli avventisti trovano difficile invitare il pubblico direttamente in un edificio religioso», ha affermato Hulbert «Con il centro per la salute, intendono raggiungere la comunità in un ambiente in cui si sentano a loro agio. L’obiettivo è costruire relazioni e fiducia nel centro della città». Si pensa così di aprire una nuova chiesa nei prossimi cinque anni.

Il comitato di Missione avventista della Ted ha sostenuto in tutto 117 progetti di testimonianza negli ultimi 12 mesi. «È emozionante conoscere idee innovative provenienti da pastori e membri laici impegnati, specialmente dai nostri giovani», ha affermato il presidente della Ted, Raafat Kamal.

La Missione avventista prevede di approvare 4,2 milioni di dollari per i progetti di Missione Globale nel 2018, dopo aver distribuito un importo simile l’anno scorso. I fondi provengono da donazioni e da un’offerta annuale speciale.

Ventuno centri di speranza urbani sono stati sovvenzionati dalla Missione avventista nel 2017, erano stati 24 nel 2016. Solo alcuni finanziamenti del 2017 sono nuovi, la maggior parte, invece, sono sovvenzioni di secondo o terzo anno per progetti già avviati. Da quando ha iniziato a concedere fondi nel 2012, la Missione avventista ha finanziato 61 centri di speranza nelle città. Tutti hanno lo scopo specifico di aprire nuove chiese.