Stefano Paris – Il Gioco d’Azzardo Patologico (Gap) non è solo un fenomeno sociale sempre più allarmante, ma è una vera e propria malattia, che rende incapaci di resistere all’impulso di giocare d’azzardo o fare scommesse, in tutte le sue varianti (offline e online): roulette, slot machine, blackjack, gioco digitale. Tale patologia porta spesso a drammatiche conseguenze personali, familiari e dunque sociali: rovesci finanziari, divorzio, perdita del lavoro, dipendenza da droghe o da alcol fino, in alcuni tragici casi, al suicidio. In particolare chi è affetto da GAP facilmente rischia l’indebitamento, fino a cadere nel circolo vizioso di spaccio, prostituzione e soprattutto usura.

Per contrastare questo fenomeno dilagante, visti gli ottimi risultati dell’edizione 2017 del bando «Gioco d’Azzardo Patologico (Gap) e contrasto all’usura», anche per l’annualità 2018 è prevista la sua apertura. Tale bando, voluto dalla nostra chiesa grazie ai fondi dell’8xmille ad essa devoluti, è pensato per finanziare progetti di prevenzione sociale nei confronti delle aree territoriali e dei soggetti fragili a rischio GAP e usura, sostenendo economicamente progettualità virtuose in risposta concreta alle persone malate di gioco d’azzardo. Il desiderio è anche quello di incentivare gli operatori del territorio a lavorare in rete, al fine di ridurre il numero di vittime di Gap e usura. Per rimanere informato e approfondire la campagna Solo Se Puoi 2018 visita il sito: http://solosepuoi.ottopermilleavventisti.it/