Vilma Gaiba, mamma di Ivan, Paolo e Mariarosa Cavalieri (moglie del pastore Daniele Calà), si è addormentata serenamente nel Signore lunedì 9 luglio, all’età di 83 anni, a causa di un mesotelioma pleurico diagnosticatole lo scorso ottobre.

Cresciuta nel difficile dopoguerra, in un quartiere popolare fra i più poveri di Bologna, si era poi felicemente sposata con Antonio Cavalieri dal quale aveva avuto tre figli.

Vilma aveva comprato la sua prima Bibbia da un carretto sotto casa da colui che qualche anno dopo avrebbe rivisto in chiesa, il colportore Enzo Negrini. Quel libro era rimasto su uno scaffale fino a quando la chiesa di Bologna aveva iniziato un lavoro evangelistico di porta in porta nell’allora quartiere Barca. Il past. Raffaele Ventola, accompagnato dal fratello Aldo Facchini, aveva bussato alla porta di quell’appartamento al terzo piano, portando il vangelo e dando una svolta alla vita di Vilma e della sua famiglia.

Vilma è stata una donna semplice, dinamica e instancabile, sempre pronta ad aiutare e a testimoniare dell’amore di Dio; ha affrontato con determinazione la lunga sofferenza del marito fino a quando si è conclusa, nel 2002. Con una fede altrettanto salda ha affrontato anche la sua malattia, prima il morbo di Parkinson e poi, da ottobre 2017, il tumore. La sua gentilezza e cortesia e il suo soffrire con mansuetudine sono continuati sino al suo ultimo giorno, accudita amorevolmente dal figlio Paolo, che conviveva con lei, e da Ivan e Mariarosa.

Esprimiamo vicinanza e affetto al figlio Ivan e a sua moglie Rossella, ai nipoti Jonathan, Julie e Anna; al figlio Paolo; alla figlia Mariarosa e a suo marito, past. Daniele Calà, e ai nipoti Alessandro, Davide e Fiorella.

I funerali si terranno mercoledì 11 luglio, alle ore 10.30, presso la chiesa cristiana avventista di Bologna, in via della Selva Pescarola 21, e saranno officiati dal past. Giovanni Caccamo.

Messaggi di cordoglio possono essere inviati a Mariarosa: m.cavalieri@avventisti.it