Leonardo Lega – «Sono passati già 4 mesi da quel giorno e la signora Rosa ci ha accolti benissimo dandoci, assieme a suo marito, l’opportunità di stare vicini a nostro figlio. Insieme a loro c’è poi il personale della struttura che si occupa di pulizie e manutenzione, prevalentemente composto da volontari e studenti che oltre a svolgere bene il proprio lavoro danno anche un supporto umano». È così che la madre di una giovane vittima di un incidente stradale descrive Casa Aurora, quel luogo che nonostante il momento di grande difficoltà ha rappresentato per lei un’«isola di pace».

La struttura, nata e cresciuta grazie ai fondi dell’8xmille destinati alla Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno, cerca di sollevare, anche economicamente, queste famiglie con l’ospitalità, offerta a prezzi calmierati rispetto alle normali strutture alberghiere, avvicinando le persone al proprio familiare ospedalizzato e trasmettendo loro la pace che deriva da un ambiente sereno, gradevole, accogliente e cristiano.

Firmando il tuo 8xmille alla Chiesa Avventista del 7° giorno sostieni progetti come quello di Casa Aurora che donano accoglienza, ascolto e sostegno ai familiari degli ospedalizzati, per far sentire la persona a casa anche se lontana da casa. (l.l., area fundraising)

L’articolo completo con le testimonianze di alcuni ospiti e volontari di Casa Aurora puoi leggerlo qui: http://www.ottopermilleavventisti.it/sentirsi-a-casa-da-lontano/