Emiliana Vittorini
Malattia, denutrizione, stanchezza e mancanza di dignità per essere stati costretti a fuggire dalla propria terra a rischio della stessa vita. Queste sono le condizioni in cui si trovano molti immigrati sopravvissuti al naufragio che li ha condotti nella nostra terra, come quello di 4 anni fa che ne ha visto approdare 767 nel porto di Palermo. ADRA Italia, oggi come allora, interviene a supporto di queste persone, fornendo loro beni primari e organizzando attività utili e produttive, come corsi di italiano, laboratori manuali, attività ludiche e culturali, ecc.
Grazie anche al tuo 8xmille alla Chiesa avventista, i volontari Adra possono garantire ai migranti le cure di cui necessitano. Quando fai la dichiarazione dei redditi ricordati di firmare nella casella «Unione delle Chiese Cristiane Avventiste del 7° giorno»

Trovi l’articolo che racconta l’esperienza dei volontari Adra a Palermo per fronteggiare l’emergenza del 2014 su http://www.ottopermilleavventisti.it/emergenza-immigrati-a-palermo/

(e.v., area fundraising)