Paola Visigalli – Lo splendore della giornata di primavera stride con la tristezza dei numerosissimi presenti al funerale del fratello Domenico Santagada, giovedì 19 aprile. Domenico si era unito alla chiesa giovanissimo, in seguito alla campagna evangelistica tenutasi in città nel 1973 sotto l’Aertenda. La musica e lo scoutismo erano le sue grandi passioni. Negli anni sono cresciute, rendendo lo zio Domenico un amato punto di riferimento per due generazioni di scout Aisa. É stata ricordata la sua disponibilità e la gentilezza. Io voglio ricordare non l’uomo sofferente, esausto per la malattia, ma il ragazzo con la chitarra conosciuto più di quarant’anni fa. Sono sicura che al ritorno di Gesù lo rivedrò così.

 

 

 

(Foto credit: Monica De Paolis)