Maol – L’iniziativa dei 100 giorni di preghiera ha avuto  risvolti positivi nella vita personale e comunitaria degli avventisti a livello globale, soprattutto in questo periodo difficile dovuto all’emergenza coronavirus. In due Regioni della Chiesa ha creato momenti speciali e progetti benedetti.

Asia meridionale
I 100 giorni di preghiera hanno prodotto la nascita di reti di preghiera nella Regione Asia-Pacifico del sud (Ssd). I giovani avventisti di 14 Paesi all’interno della Regione, si riuniscono con l’obiettivo di pregare gli uni per gli altri, emulare lo stile di vita di preghiera di Gesù e intercedere per i ministeri e la missione della Chiesa. «Nei luoghi dove sono già state organizzate queste reti, i giovani hanno preso l’abitudine alla preghiera» hanno affermato i dirigenti della Ssd «Desideriamo formare una rete di preghiera dei giovani in ogni chiesa locale».

Roger Caderma, presidente della Chiesa avventista nelle Filippine meridionali, ha ricordato che «la gioventù non è la chiesa di domani ma quella di oggi». E Milton Das, direttore della gioventù avventista in Bangladesh, ha aggiunto che i giovani si sentono sicuri nel sapere che ci sono gruppi di coetanei che pregano.

Anche Kamran S. Sadiq, direttore della gioventù nella Sezione pakistana, è stato concorde: «Vediamo persone riunirsi nelle case per pregare e adorare Dio più regolarmente che mai. Vi è un improvviso cambiamento di atmosfera. La preghiera ha portato cambiamenti nell’atteggiamento di molti, mentre i giovani pregano per coloro che hanno bisogno»

America centrale
I 100 giorni si sono conclusi con una staffetta di preghiera di 24 ore nella Regione Interamericana (Iad) della Chiesa. A partire dal tramonto del 3 luglio, ciascuna delle 24 Unioni della Iad ha avuto un’ora specifica di tempo per pregare e concentrarsi sull’intervento di Dio durante la pandemia, rendere grazie per le benedizioni divine e presentare richieste specifiche. La staffetta è terminata il 4 luglio con un programma online ricco di testimonianze, letture bibliche e musica, a cui ha partecipato anche Ted Wilson, presidente della Chiesa avventista mondiale, via web.

Wilson ha invitato tutti i membri a raccontare le esperiense vissute così da incoraggiare e fortificare la fede degli altri. «Sono numerose le benedizioni che la preghiera porta nella vita spirituale della chiesa» ha affermato «Essa rinvigorisce la vita dei membri, porta pace e armonia quando sottoponiamo la nostra volontà a quella di Dio, e porta concentrazione in vista della missione».
[LF]

 

[Fonti: Ssd e Iad]