Lina Ferrara – Il secondo sabato di giugno è dedicato ai Ministeri Femminili. Quest’anno la Giornata speciale ricorre in un momento in cui le chiese iniziano a riaprire dopo le restrizioni per il contenimento del coronavirus, attuando tutte le precauzioni richieste dal protocollo siglato con il governo. Sarà bello, quindi, usare le risorse preparate per l’occasione per dare un messaggio di speranza e di incoraggiamento nella cosiddetta fase 2 dell’emergenza Covid-19.

Il titolo del sermone è «L’amore di Cristo mi intenerisce e mi costringe», scritto da Heather-Dawn Small, direttrice dei Ministeri Femminili presso la Chiesa mondiale.

L’amore è il tema della giornata. L’amore di Dio che opera tramite la nostra vita per avvicinare le persone al messaggio della salvezza, ma anche l’amore reciproco, tra di noi. Amore che nei mesi di «confinamento» si è manifestato nella solidarietà con chi era solo, nel bisogno, ammalato, provato da un lutto.

«Relazioni» è la parola scelta dalla responsabile mondiale. «I rapporti che coltivo – Dio, marito, figli, famiglia, amici e persino sconosciuti che incontro lungo la strada – sono una priorità. L’amore è la radice di tutte le relazioni. Non il mio, bensì l’amore di Dio che opera in me e attraverso di me» sottolinea Heather-Dawn Small.

Le risorse in italiano comprendono: il testo del sermone e relativo power point; il seminario in power point su «L’arte dell’amicizia», e un terzo power point, «Gesù nostro esempio», da utilizzare per un momento di dialogo.

Colgo l’occasione per ringraziare Franca Zucca e Anna Bonanno per il lavoro di traduzione.

Tutto il materiale è disponibile sul sito dei Ministeri Femminili: https://ministerifemminili.uicca.it/