Micol Cannella – Ho sempre desiderato che la mia città potesse avere un posto accogliente, giovanile e «friendly» dove condividere la parola di Dio. Le due cose infatti non sono per forza in contrapposizione, anche se alcuni a volte si rassegnano del contrario. Ed eccoci qui. Il tutto si può riassumere straordinariamente in un divertente neologismo: AperiBibbia.

È il risultato dell’accostamento di due parole: «aperi» da aperitivo, termine arcinoto, e «Bibbia», parola ma realtà spesso poco conosciuta. Uno spazio dedicato a tutti per iniziare il sabato, rivolto a chi non può fare a meno di assaggiare e gustare la parola di Dio… oltre a sfiziosi piatti vegetariani multiculturali.

Così lo descrive un partecipante: «Abbiamo cominciato a incontrarci a gennaio del 2018. Alla fine di ogni settimana, non vedevo l’ora di tornare al nostro appuntamento. Il momento della condivisione della parola mi permetteva di ristabilire una connessione profonda con Dio di cui non potevo più fare a meno, dopo lo stress della settimana. L’aperitivo a seguire mi faceva vivere anche la socialità con gli altri, conoscendoli meglio e stringendo amicizie. All’inizio di quest’estate, si era pensato di fermare gli appuntamenti per una pausa estiva, ma non ce l’abbiamo fatta! Anche se in pochi, non potevamo rinunciare al nostro consueto AperiBibbia del venerdì sera. Mi piacerebbe, in futuro, poter coinvolgere anche il resto della mia famiglia in questa bella esperienza».

Ogni venerdì, alle 19.30, l’appuntamento è in corso Venezia 23, ad Asti, nella chiesa cristiana avventista.