Davide Pizzi – Il fratello Nicola Latini era stato colpito da un cancro maligno all’età di 8 anni e dato per spacciato dai medici del posto che, per tentare di salvarlo, gli consigliarono l’amputazione della gamba sinistra. Sua madre non si arrese e fece ricoverare il figlio a Milano, presso il centro tumori, dove rimase in cura con ricoveri temporanei fino all’età di 13 anni. Grazie a Dio, si evitò l’amputazione. In quegli anni, vedendo alcuni bambini non farcela, Nicola iniziò a maturare un animo poetico e ad affidarsi a Dio. Sabato 15 dicembre 2018, ha annunciato alla chiesa il coronamento di un sogno: la pubblicazione del suo primo libro di poesie, Anteprima, Montag Editore. Molte poesie ripercorrono la sua fede in Gesù, la stessa che imparò da sua madre.

[Foto pervenuta dalla comunità in oggetto]