Chiara Calabrini – Sabato 25 gennaio la chiesa ha organizzato una giornata dedicata ai giovani, con un programma che rispecchiasse l’atmosfera nella quale i ragazzi potessero vivere la chiesa come «Casa», luogo di preghiera e incontro con Gesù. Oltre alla musica dalle note delicate e alternative, il messaggio preparato da Alessandro Calà si è incentrato sul re Davide che, pur avendo avuto una vita altalenante, è stato benedetto da Dio grazie alla sua capacità di riconoscere sbagli ed errori, accettando la sua volontà in modo incondizionato. Inoltre, attraverso l’episodio di Golia, Davide ha dimostrato che non importa quanto «piccoli» si è, cingersi dell’armatura di Dio ci renderà invincibili.

 

 

[Foto proveniente dalla comunità in oggetto]