M26-Catania_decesso pioniere S. MessinaElvira Di Benedetto – Un pezzo di storia della chiesa di Catania è andato via: lunedì 14 luglio si è addormentato il fr. Sebastiano Messina, all’età di 88 anni. Nel lontano 1944, zelante studente dell’Associazione giovanile cattolica di Lentini, conobbe i coniugi Di Benedetto e decise di studiare la Bibbia con loro. Alla fine degli studi, chiese al fr. Nunzio Di Benedetto di avere un confronto con il prete della sua parrocchia; ma vedendo l’imbarazzo di quest’ultimo, capì qual era la strada da seguire e accettò Cristo come suo Salvatore, battezzandosi nell’agosto del 1945.

Per tutta la sua vita è rimasto fermo nei suoi principi, sia nell’ambito del lavoro in ospedale, sia in famiglia, sia con quanti veniva in contatto. È stato un instancabile studioso della Sacra Scrittura e dei libri della profezia, avendo sempre nel suo pensiero la beata speranza della vita eterna.

In questi ultimi anni, trascorsi nella malattia, curato amorevolmente dalla moglie e dai figli, la sua fede non è venuta mai meno. Il fr. Messina lascia un grande vuoto nella sua famiglia, alla quale va tutta la nostra simpatia; ma lascia un vuoto anche nella nostra comunità, che lo ha salutato con un “arrivederci”, perché siamo certi di incontrarlo quando Gesù ritornerà.

Sebastiano Messina e un piccolo gruppo di membri credenti sono tra i fondatori della comunità avventista di Catania. Con fedeltà essi hanno curato e servito la chiesa per tutto il tempo della loro vita, dando un esempio di coerenza e fermezza di principi.