Maol – Le sfide finanziarie, si sa, non sono una novità nella vita. Ci saranno momenti critici più o meno gravi, ma ogni volta sarà necessario agire per poterne uscire. La cosa migliore da fare, suggerisce Thomas Ariku Motou, tesoriere della Eastern Simlands Highlands Mission della Chiesa in Papua Nuova Guinea, è quella di mettere in campo alcune precauzioni per evitare di trovarsi completamente impreparati quando un problema finanziario si presenterà nella nostra vita e nella nostra famiglia.

Ciò che è interessante è che il fratello Motou trae spunto dalla Bibbia e porta alla ribalta i consigli divini in essa contenuti per aiutarci ad essere pronti.

«Una crisi potrebbe essere causata dalla guerra» afferma Motou «da calamità naturali come eruzioni vulcaniche, incendi boschivi e cicloni; dalla carestia; o da una vicenda sanitaria, è il caso del Covid-19. Oppure, potrebbe essere più personale, come una malattia, la perdita del lavoro o questioni familiari».

«Siamo esseri umani e non possiamo vedere il futuro (cfr. Ecclesiaste 8:7)» aggiunge «Anche se ascoltiamo gli esperti negli show televisivi o se leggiamo gli articoli di economisti e giornalisti, è difficile ricevere informazioni affidabili. Ma ciò non deve impedirci di prepararci per affrontare le incertezze del futuro per il bene nostro e delle nostre famiglie».

Cita poi il saggio re Salomone che, nel Libro dei Proverbi dice: «L’uomo accorto vede venire il male, e si nasconde; ma gli ingenui tirano avanti e ne subiscono le conseguenze» (22:3).

E suggerisce, seguendo la «saggezza speciale» che ogni credente riceve da Dio, cinque punti su come sviluppare un piano finanziario che permetta di gestire al meglio un problema quando si presenta.

Dio-primo principio
Genesi 1 dichiara che, in principio Dio creò i cieli e la terra. Dio dichiara anche, in Aggeo 2:8, che l’argento e l’oro sono suoi. La Bibbia dice chiaramente che Dio è proprietario di ogni cosa su questo pianeta e, come tale, detiene le chiavi di tutto. Quindi, nella nostra pianificazione, dovremmo mettere Dio al primo posto.

Il Signore sa cosa ci aspetta e ci incoraggia a non preoccuparci per il domani, bensì a cercare il regno di Dio sopra ogni altra cosa e a vivere rettamente, con la promessa di provvedere a tutto ciò di cui abbiamo bisogno (cfr. Matteo 6:31–33). Pertanto, come primo passo nella tua pianificazione finanziaria, cerca Dio in preghiera. Lascia che sia lui il tuo consulente finanziario, il gestore del tuo bilancio, il contabile e il revisore di tutte le tue transazioni finanziarie. Lui possiede tutto; a noi è dato di essere amministratori per un periodo limitato. Egli ha tutti i diritti di proprietà e noi manager abbiamo solo responsabilità.

Sii onesto con te stesso
Nessuno può negare il fatto che le persone subiscano le conseguenze delle decisioni prese in modo avventato. Pertanto, essere onesti con se stessi è vitale in ogni processo di pianificazione e decisionale. Sii onesto nell’ammettere quanta parte della tua attuale difficoltà è dovuta alla mancanza di una corretta pianificazione e gestione finanziaria. Sii onesto nell’ammettere quanto sia probabile una sofferenza futura e non addolcire la pillola o ritenerlo meno importante.

Considera in che modo una crisi finanziaria influenzerà davvero la tua vita e la tua famiglia. Ammetti i tuoi punti deboli per quanto riguarda le tue spese. Sii onesto con te stesso se ti manca la conoscenza e hai bisogno di assistenza per la tua pianificazione. Sii onesto con Dio e confessagli se sei stato infedele verso di lui e se non lo hai consultato per tutte le tue spese e decisioni finanziarie. Ammettere la propria debolezza e pentirsi davanti a Dio pone le basi giuste per la pianificazione finanziaria.

Sacrificio
Umanamente parlando siamo portati a godere della vita durante i bei tempi. Il concetto di sacrificio è contrario a questa tendenza. Si preferisce spendere nel presente piuttosto che mettere da parte i soldi per il futuro. Ma troviamo un buon modello nel sacrificio di Cristo, che ogni cristiano dovrebbe adottare nella propria pianificazione finanziaria. Gesù venne in questo mondo e sacrificò la sua vita per liberare tutte le persone dal peso del peccato. Si è sacrificato per il futuro degli uomini e delle donne in modo che potessero avere vita per l’eternità.

Allo stesso modo, se vogliamo godere della libertà finanziaria in futuro, a volte dobbiamo sacrificare il nostro stile di vita nel presente. Ad esempio, se vivi a breve distanza dal tuo ufficio, puoi sacrificarti non sedendoti nella tua comoda automobile, ma comminando a piedi ogni mattina e pomeriggio: sarebbe una bella e salutare passeggiata. Se al lavoro sei solito mangiare fuori a pranzo, cercare alternative più economiche e salutari. Oppure, se sei qualcuno che per diventare importante e riconosciuto al lavoro organizza spesso grandi feste, dovresti evitarlo anche se questo ti costerà magari la promozione [brano adattato perché l’autore parla di usanze tipiche delle tribù in Papua Nuova Guinea, ndt]

Gesù non pensò alla sua posizione in cielo, invece lasciò tutto per venire sulla terra e morire come un peccatore per il futuro del suo popolo (cfr. Filippesi 2:5-8). Fu perfino deriso sulla croce, ma scelse di rimanere concentrato sulla sua missione di salvare l’umanità. La sua esperienza può essere la nostra esperienza, se scegliamo di sacrificarci per il nostro futuro.

La cultura del risparmio
Un altro esempio biblico utile per la nostra pianificazione finanziaria è quello della carestia in Egitto. Giuseppe, guidato da Dio, consigliò all’Egitto di mettere da parte le provviste per il futuro (Cfr. 41:37–57). Fu un sacrificio affrontato nel periodo di abbondanza per potersi salvare da una futura crisi finanziaria. Giuseppe ordinò agli egiziani di conservare alcuni dei loro prodotti agricoli ogni anno. Lo fecero per sette anni e riempirono i magazzini di grano.

Giuseppe non corse rischi e non smise mai di raccogliere il grano. In effetti, la Bibbia dice che accumulò una tale enorme quantità di grano che non fu più possibile contarla e smisero di tenere i registri (cfr. Genesi 41:49). Avevano più di quanto necessario per soddisfare le esigenze delle persone durante il periodo della carestia.

La storia di Giuseppe può essere il nostro modello; potremmo arrivare a mettere da parte fino al 20% delle nostre entrate per far fronte alle incertezze future. Quando si risparmia denaro, è consigliabile utilizzare un deposito fruttifero o depositarlo in qualsiasi istituto bancario che offra buoni interessi mensili o trimestrali. Evita gli interessi illegali e gli schemi di riciclaggio di denaro perché le scorciatoie veloci sono ad alto rischio e spesso illegali.

I tuoi risparmi possono essere classificati in due modi: a lungo termine e a breve termine. I risparmi a lungo termine sono per obiettivi a lungo termine. I risparmi a breve termine sono lì per far fronte a una crisi imprevista o a spese impreviste.

Imposta un bilancio
Una buona pianificazione e l’impegno portano alla prosperità, ma le scorciatoie veloci portano alla povertà (cfr. Proverbi 21:5). Questo consiglio del re Salomone dimostra che il bilancio è un concetto biblico. La persona che crea un buon piano di bilancio avrà molte più probabilità di per godere di profitti e prosperità, mentre chi non ha pianificato come indirizzare le proprie spese e cerca scorciatoie per arricchirsi, probabilmente diventerà povero e subirà conseguenze finanziarie nel futuro.

Ulteriori consigli si trovano in Luca 14:28, che chiede: «Chi di voi, infatti, volendo costruire una torre, non si siede prima a calcolare la spesa per vedere se ha abbastanza per poterla finire?».

Abbiamo tutti visto persone con grossi problemi finanziari, forse ne abbiamo avuti anche noi stessi: niente soldi per pagare le tasse scolastiche, per risollevarsi da una catastrofe naturale, per far fronte alle spese ospedaliere in seguito a una malattia. Qualunque sia la causa, le famiglie soffrono perché non hanno risparmi. Alcuni di questi problemi potrebbero diminuire con un’adeguata pianificazione del proprio bilancio.

Impostare un budget e attenersi fedelmente a esso ti aiuterà a risparmiare denaro e, si spera, a superare qualsiasi crisi finanziaria in arrivo.

I consigli forniti qui sono di natura generale. Per consigli specifici sulla tua situazione, contatta un professionista finanziario.

[Foto: Pixabay. Fonte: Adventist Record/Ann]