Roberto Iannò – La Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno crede da sempre che uno dei suoi mandati principali sia quello di promuovere un concetto di educazione basato sulla Bibbia e che permetta di «restaurare nell’uomo e nella donna l’immagine del Creatore e ricondurli alla perfezione di quando erano stati creati. Questa deve essere l’opera della redenzione. Questo è l’obiettivo dell’educazione, il grande obiettivo della vita» – E.G. White, Principi di educazione cristiana, Ed. Adv, 2002, p. 10.

È per questo motivo che anche quest’anno viene indetto, dal Dipartimento Educazione, il bando di concorso «La luna e il sole».

Sul sito del Dipartimento Educazione (https://educazione.uicca.it/documenti/concorsi/concorso-luna-e-sole/concorso-la-luna-e-il-sole-2019/) sono disponibili il bando di concorso e il modulo d’iscrizione per partecipare a tale concorso per l’assegnazione di n. 4 borse di studio (del valore di 500 euro ciascuna) riservate ai laureati in possesso di laurea di primo livello; n. 4 borse di studio (del valore di 750 euro ciascuna) riservate ai laureati in possesso di laurea di secondo livello o magistrale CU; e n. 2 borse di studio (del valore di 1.000 euro ciascuna) per tesi di master e/o dottorato di ricerca, che abbiano presentato lavori di tesi su tematiche inerenti l’area della spiritualità, della religione o della Chiesa avventista.

Possono presentare domanda coloro che appartengono alla Chiesa avventista dell’Unione italiana e che abbiano conseguito la propria laurea presso tutti gli atenei nazionali non avventisti nell’anno accademico 2019. La domanda deve essere inviata esclusivamente a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, entro il 31 dicembre 2019 (fa fede il timbro dell’ufficio postale) e va indirizzata al direttore del Dipartimento dell’Educazione: Roberto Iannò, via Pistocchi 34, 47122 Forlì FC.

Per questo progetto, il Dipartimento Educazione si avvale della collaborazione di diverse realtà avventiste, tra cui i Ministeri Avventisti per la Gioventù, l’Associazione Auda-Amicus e l’Istituto avventista «Villa Aurora», e desidera sostenere e seguire i nostri giovani universitari perché possano sentire da parte della Chiesa un forte sostegno nella continua integrazione della loro formazione accademica nel proprio mondo valoriale e nell’essere «avventista».

Il mio augurio per tutti coloro che parteciperanno è che «la luna» e «il sole» della loro vita possano riflettere sempre il volto di Gesù.