Ismaele Domino/Maol – Un sabato speciale, che le chiese di Alessandria e Asti, e i fratelli di Montaldo Bormida non dimenticheranno, quello trascorso il 16 novembre, in occasione del congresso di distretto. La chiesa di Alessandria era al limite della sua capienza per i numerosi partecipanti desiderosi di vivere momenti di grande arricchimento spirituale, di lode e preghiere.

Dopo aver riflettuto, nei gruppi allargati, sul tema presentato dalla Scuola del Sabato, durante «chiesa viva» un rappresentante di ogni comunità ha raccontato le grandi benedizioni ricevute dal nostro «papà» in cielo. Anche l’ospite spirituale, past. Robert Iosub, direttore del Campo Nord, ha voluto raccontarci, all’inizio del sermone, la sua bella e significativa esperienza di testimonianza grazie a un cellulare trovato in treno proprio durante il viaggio di andata.

Nel sermone, sul tema «Il destino è una scelta», il nostro ospite ha messo in evidenza il fatto che il destino non viene scelto da qualcuno per noi, ma il nostro «destino» lo scegliamo noi. Siamo noi a scegliere di seguire Cristo o, al contrario, decidiamo di seguire la via del peccato e rinunciare alla salvezza offertaci da Dio.

Non sono mancate l’adorazione e la lode, con canti speciali offerti dalla corale Eben Ezer di Alessandria, e i momenti dedicati ai bambini presenti in sala. Un’agape fraterna ha permesso ai presenti delle diverse comunità di salutarsi, condividere esperienze, rafforzare l’amicizia esistente e crearne di nuove.

Nel primo pomeriggio, il past. Iosub ci ha guidato in una riflessione dal tema «Le donne di Gesù». Abbiamo compreso che prima di Gesù le donne erano poco considerate. Gesù restituisce alla donna una grandissima dignità. Da lì ha inizio un percorso di crescita della considerazione della donna. È poi seguito un bel momento di confronto sul tema.

La giornata si è conclusa con la partita di pallavolo tra i ragazzi delle chiese di Alessandria e Asti; un bellissimo momento di sport vissuto in allegria e fratellanza, dove a vincere è stata la voglia di passare del tempo assieme, divertendosi con gioia.

 

 

[Foto pervenute dalla comunità in oggetto]