Alessia Calvagno/Bia – Dall’1 al 5 novembre, nella splendida cornice di Casuccia Visani (Poppi), si è svolto il convegno delle radio avventiste italiane. Presenti alcuni fratelli che collaborano con le emittenti di Bologna, Catania, Conegliano Veneto, Firenze, Forlì, Roma e Sciacca. Diversi i temi trattati durante questo weekend di formazione.

Ospite speciale l’ing. Daryl Gungadoo, Global Distribution Manager di Adventist World Radio e collaboratore del Department of Global Software and Internet alla Conferenza Generale, che ci ha parlato dettagliatamente del futuro digitale della radio in Europa e delle potenzialità di tutti i mezzi oggi a nostra disposizione per promuovere le radio attraverso internet. Durante il momento di culto sabatico, ha inoltre condiviso con i presenti delle commoventi esperienze di conversione avvenute proprio grazie al ministero della radio, che hanno sicuramente incoraggiato tutti i pre senti a continuare a lavorare ogni giorno con tenacia, nonostante le difficoltà che le nostre emittenti possono incontrare sul loro cammino.

Abbiamo poi riflettuto con altri relatori su temi importanti: quando la radio deve prendere posizione sull’attualità, con il past. Davide Romano, direttore aggiunto del Dipartimento Affari pubblici e Libertà religiosa dell’UICCA; e quale tipo di messaggio la radio deve trasmettere per andare incontro all’utente, con il past. Luca Faedda.

Inoltre, abbiamo dato uno sguardo alle statistiche generali inerenti l’ascolto in Italia della radio con il past. Daniele Benini, direttore nazionale delle radio RVS; e ai dati relativi alle iscrizioni ai podcast di RVS, con Vincenzo Annunziata, direttore del Dipartimento Comunicazioni dell& rsquo;UICCA, riflettendo di conseguenza su come poter migliorare sempre più. Non ultimo, questo incontro è stato l’occasione per riformulare la dichiarazione di missione del nostro network, che condividiamo qui con voi: “Radio Voce della Speranza, espressione della chiesa cristiana avventista, desidera rispondere con empatia ai bisogni della società in cui viviamo, trasmettendo i valori presentati da Gesù che danno senso alla vita”. Che il Signore ci guidi e ci sostenga in questo importante compito!