logoVoti del comitato d’Unione
Lo sviluppo recente di dibattiti calunniosi e diffamatori messi in campo da attori più o meno noti sui social network ha indotto il Comitato Esecutivo UICCA nella seduta del 28 giugno scorso a prendere alcuni voti a tutela del proprio operato, di quello di ministri di culto, di missionari, di membri di chiesa e comunque dell’immagine della Chiesa avventista in Italia.

319. DIFFAMAZIONE SUI SOCIAL NETWORK – INIZIATIVE LEGALI
Visto l’uso sistematico dei social network per diffamare, delegittimare e gettare discredito sull’UICCA e i propri rappresentanti,
Visto il voto n. 224 del Comitato d’Unione del 16-17.06.2015; VOTATO di procedere per le vie legali dando mandato ai propri consulenti ad agire in funzione dei Codici Civili e Penali nelle sedi opportune nei confronti dei responsabili.

320. DIFFAMAZIONE SUI SOCIAL NETWORK – RACCOMANDAZIONI PER LE CHIESE
Visto l’uso sistematico dei social network per diffamare, delegittimare e gettare discredito sull’UICCA e i propri rappresentanti, Visto il voto n. 224 del Comitato d’Unione del 16-17.06.2015, VOTATO
– di deplorare l’azione di sistematica delegittimazione compiuta tramite i social network da soggetti noti e ignoti; – di raccomandare alle chiese di procedere disciplinarmente sulla base di quanto previsto dal Manuale di Chiesa (edizione 2010) alla pagina 55 al punto 9 dei motivi per i quali si prevede l’applicazione di sanzioni disciplinari nei confronti di membri di chiesa che si rendono responsabili di queste azioni.