Maol– Oggi è la Festa del papà, auguri a tutti i padri dalla nostra redazione!
In vista di questo evento, i centri media avventisti in Europa hanno collaborato insieme per raccontare il significato della paternità oggi. Il risultato è un film documentario interculturale, intitolato «Papà», che raccoglie l’esperienza di sei padri di altrettante nazioni diverse durante una giornata in famiglia: dalla sveglia mattutina alla colazione, ai compiti, al tempo libero. Momenti di quotidianità che rivelano anche come sia cambiata la figura paterna nel rapporto con i figli.

Esperienza unica ma di grande responsabilità, essere papà è un privilegio e una cosa seria.
«Molti papà e molte famiglie in tutto il mondo hanno bisogno di maggiori informazioni su cosa vuol dire essere padri nella complessa società di oggi» hanno affermato Corrado Cozzi e Victor Hulbert, direttori delle Comunicazioni nelle Regioni Intereuropea e Transeuropea della Chiesa avventista e promotori del progetto.

Da qui l’idea di valorizzare questa figura che spesso, nell’immaginario comune, tende a restare nell’ombra rispetto alla mamma. Non dimentichiamo, inoltre che, secondo quanto ci insegna la psicologia, siamo propensi a far combaciare, nella nostra mente,  la figura paterna con quella divina. Se nostro padre è amorevole, accogliente, pronto ad ascoltarci e a prendersi cura di noi, sarà facile credere che anche Dio lo sia (per saperne di più su questo argomento, consultare il libro Dio nell’inconscio dello psicanalista Viktor Frankl).

Il film «Papà» sarà disponibile tra qualche giorno su Hope Channel Italia ed è mirato alle famiglie, infatti il progetto coincide anche con i 100 anni dei Ministeri della Famiglia della Chiesa avventista a livello mondiale.

Guarda il promo video

Il progetto comprende una serie di prograqmmi radiofonici, in Italia di Radio Voce della Speranza (Rvs).

Ascolta due programmi di Rvs:

Essere papà oggi, con lo psicologo e psicoterapeuta Giuseppe Tomai.

 

Un papà secondo il Padre, con il past. Roberto Iannò.

 

La famiglia europea dei media si augura che queste risorse consentano lo sviluppo del dialogo, ispirino la riflessione, migliorino il senso di paternità e aiutino a considerare il privilegio di essere un papà, contribuendo a migliorare lo sviluppo della prossima generazione intorno a noi.

Leggi anche l’articolo «Papà».