Sally D’Aragona – È possibile in un servizio di culto leggere l’intera Lettera di Paolo ai Filippesi, ben quattro capitoli, senza che questo risulti pesante o noioso, anzi suscitando addirittura entusiasmo e coinvolgimento? È quanto accaduto al termine del ritiro spirituale dei Giovani e Compagnon del Piemonte, che si è svolto dal 7 al 9 febbraio a Riva di Chieri (TO), presso il Centro di Spiritualità «La Casetta».

Il past. Saverio Scuccimarri ha guidato i circa cinquanta partecipanti in una stimolante riflessione sul tema «Filippesi: il segreto della felicità». È bene sottolineare che l’intero incontro – venerdì, sabato e domenica – è stato il nostro culto, con canti guidati dal gruppo musicale dei GA di Torino, preghiere, riflessioni bibliche guidate da Saverio, e poi i piccoli gruppi di studio della Bibbia.

Infatti, i giovani, divisi in cinque «family group», hanno letto i quattro capitoli, trovando e commentando le parole chiave del capitolo 1, creando ogni gruppo un power point con immagini e sottofondo dei testi dei capitoli 2 e 3, e infine componendo un inno con le parole del capitolo 4.

Il risultato è stato strabiliante: non solo i giovani hanno avuto l’opportunità in modo nuovo e creativo di riflettere sul tema della gioia nella Lettera ai Filippesi, ma anche di elevare la lode a Dio nella giornata conclusiva, quando ogni gruppo ha contribuito alla liturgia con le proprie presentazioni e canti, culminata poi con la santa Cena.

Indimenticabile resterà anche la serata dei talenti del sabato sera. Numerosi sono i talenti dei nostri giovani e grande è il loro desiderio di metterli al servizio, alla gloria di Dio.