Maol – Nella notte dell’ultimo dell’anno, l’università avventista australiana «Avondale» ha offerto alloggio di emergenza a un gruppo di persone di Charmhaven, nel Nuovo Galles del Sud, costrette a lasciare le loro case a causa degli incendi.

Sedici adulti, due bambini e un cane hanno trovato riparo nel campus e «sono stati molto grati per l’alloggio» ha affermato Doug Cloete, coordinatore della sicurezza all’Avondale.

Gli sfollati hanno soggiornato nelle camere dei convitti approntate all’ultimo momento grazie all’aiuto di alcuni studenti rimasti in sede durante il periodo festivo. L’università ha aperto le sue porte come centro di accoglienza fino al 4 gennaio.

[Fonte: Adventist Record]