Debora Melzi – Nei giorni 21 e 22 settembre si è tenuto il consueto ritiro spirituale annuale del distretto, il cui argomento è stato «La chiesa che voglio». Si è parlato di cosa è la chiesa, del perché esiste, di come dobbiamo essere noi come comunità e di cosa dobbiamo fare. La chiesa è una famiglia e in quanto tale ha bisogno di fratelli che si incoraggino e si esortino a vicenda, camminando insieme nella luce. La chiesa nasce per volontà di Dio, è un edificio i cui mattoni siamo noi e, ripieni di Spirito Santo, permettiamo alla struttura di stare in piedi. È stata anche un’occasione per conoscere il nuovo pastore, Eugen Havresciuc, e salutare il past. Evelin Stuparu che ci ha guidato fino ad ora.

 

 

[Foto pervenute dalla comunità in oggetto]