Roberta Vittori – Sabato 10 novembre, si è svolto un incontro con Riccardo Borghi. Ci ha parlato dell’influenza che le grandi Trust hanno sulla politica a livello mondiale. I capitali che smuovono sono talmente cospicui che i politici devono fare degli accordi con loro per evitare la bancarotta del Paese. La logica di mercato condivisa è che i grandi imprenditori debbano sempre avere un guadagno, che i poveri lo sono per ozio o incapacità. Questa logica porta il mondo a concentrare i capitali in mano a poche persone che diventano più ricche, mentre i poveri aumentano e sono sempre più poveri. Il ruolo della chiesa è di palesare l’ingiustizia che si cela dietro questo pensiero e mostrare che esiste un’alternativa.

[Foto: Valentina Petrarca]