Maol – Il 16 aprile 1963 Martin Luther King scrisse la sua famosa «Lettera da Birmingham», celebre manifesto per i diritti civili. Il pastore battista si trovava in prigione per aver partecipato alla manifestazione contro la segregazione razziale. Nel suo messaggio rivolto ai «colleghi pastori della Chiesa» che lo avevano accusato di portare avanti azioni «poco sagge e intempestive», King spiegò il senso cristiano della nonviolenza, della lotta per i diritti umani e l’integrazione razziale. Bellissima lettera che contiene la sua famosa frase: «L’ingiustizia, da qualunque parte si trovi, è una minaccia per la giustizia da qualunque altra parte».

A cinquant’anni da quella lettera, si è tenuto un evento ecumenico a Birmigham con la partecipazione dei dirigenti cristiani di tutti gli Stati Uniti. Promosso dall’organizzazione Christian Churches Together (Chiese cristiane insieme – Cct), l’evento commemorativo è stato celebrato presso la St. Paul United Methodist Church di Birmingham. La celebrazione dei cinquant’anni di questa lettera giunge a pochi giorni dal 45° anniversario della morte di Martin Luther King, nato ad Atlanta il 15 gennaio 1929 e assassinato a Memphis il 4 aprile 1968. Il past. King è l’unico cittadino americano ricordato ogni anno con una giornata di vacanza, il Martin Luther King Day cade il terzo lunedì del mese di gennaio, la data più vicina al giorno della sua nascita. Per scaricare il testo della lettera cliccare qui.