Gioele Murittu* – Sono ripartiti i lavori per completare la costruzione del nuovo edificio nel Campus di Villa Aurora

Otto anni. Questo il tempo trascorso da quell’ormai lontano 2004 in cui iniziarono i lavori per la costruzione di un nuovo edificio all’interno del Campus di Villa Aurora e che poi furono interrotti. Un fabbricato importante, con i suoi quattro piani oltre a un piano interrato accanto all’attuale edificio accademico sede della Facoltà di Teologia, del Dipartimento di lingua, cultura e arte italiana, e ora anche delle Edizioni Adv.

Dall’inizio del mandato nel 2010, diverse ipotesi si sono prospettate sul tavolo di discussione, ma dobbiamo dire che il supporto e l’impegno profusi anche dalla Divisione Intereuropea nel merito sono stati decisivi nelle determinazioni prese. Proprio l’intervento finanziario diretto della Divisione, a supporto del progetto di completamento, è quello che ha comportato la decisione per la ripresa dei lavori per terminare l’edificio. Così, il 27 giugno 2012 è stato firmato il verbale di consegna del cantiere alla nuova impresa edile incaricata di terminare i lavori.

Ovviamente sono state intraprese alcune azioni ritenute assolutamente necessarie e indispensabili, riqualificando gli spazi interni e perseguendo il miglior compromesso possibile tra nuove esigenze sulla destinazione dei vari locali e necessità di abbattere il meno possibile ciò che già era stato costruito all’interno per contenere i costi di costruzione. Da queste valutazioni è nato il nuovo progetto che prevede: al piano interrato un ampio spazio che sarà destinato a magazzino per la Casa Editrice Adv, locali di servizio e tecnici, un deposito per la cucina, depositi per archivi storici e contabili, e depositi per la biblioteca dell’Istituto; al piano terra troveremo la nuova cucina e la nuova mensa dell’Istituto, un auditorium, la sala lettura della biblioteca e la reception della Casa per Ferie; dal primo al terzo piano invece verranno realizzati in un’ala sei appartamenti e tre bilocali, e nell’altra ala 31 camere doppie con servizi ad uso della Casa per Ferie.

Proprio quest’ultima, risponde a un’esigenza precisa del territorio, ovvero avere disponibilità di alloggi a prezzi calmierati per i parenti dei pazienti delle strutture sanitarie vicine che provengono da fuori città. E in considerazione delle finalità sociali di questa parte della struttura, si è aggiunto anche l’intervento finanziario di Adra Italia.

Una volta messa a fuoco la disposizione degli spazi siamo passati agli incarichi per la realizzazione dei progetti architettonici ed esecutivi, da cui sarebbe poi derivato il dettaglio dei lavori da eseguire oggetto dell’offerta da parte di diverse imprese consultate in proposito. Allo stesso tempo è stato commissionato anche uno studio di ingegneria gestionale che valutasse il grado di remunerazione della parte ricettiva in rapporto ai costi di gestione e manutenzione della struttura per considerare la bontà del progetto. Una volta ottenuta la risposta sulla sostenibilità e redditività della nuova struttura in attività e verificata la copertura finanziaria rispetto all’offerta delle imprese selezionate, il Comitato d’Unione ha votato di riprendere i lavori per il completamento di tutto l’edificio. L’impegno contrattuale prevede il termine dei lavori entro il 30 giugno del 2013 e, in considerazione dei tempi dei collaudi successivi, contiamo di poter inaugurare l’edificio nel successivo autunno.

Desideriamo ringraziare il Signore, per l’opportunità che ci è stata data nel completare un’opera che potrà svolgere un servizio in favore dei bisogni del nostro prossimo e alla sua gloria, e quanti hanno collaborato e lo stanno ancora facendo perché questo progetto possa giungere al proprio traguardo.

Per visionare l’avanzamento dei lavori accedi alla telecamera: http//www.villaaurora.it/cantiere/

Per leggere il rapporto del verificatore dei conti della Conferenza Generale su «Villa Aurora» cliccare qui.

*Tesoriere d’Unione