Rosa Tinghino – Il progetto Marciapiede Didattico promosso da Adra Italia, dopo la tappa catanese, si è fermato nei giorni 5, 6 e 8 novembre a Mazzarrone, un comune ai confini tra la provincia di Catania e quella di Ragusa. Il progetto è stato realizzato con la collaborazione di più enti grazie al lavoro di rete promosso dall’assessore del Comune di Mazzarrone, Anna Rita Cutraro, che ha accolto con entusiasmo l’idea progettuale.

L’attività si è svolta presso il Centro Polivalente «Giovanni Paolo II», gestito dalla cooperativa sociale «Somnium». Quattro gruppi di giovanissimi, accompagnati dalle catechiste delle parrocchie insieme al parroco, hanno partecipato attivamente alle tre giornate.

I ragazzi, dagli 11 ai 14 anni, hanno seguito con entusiasmo e attenzione l’attività di sensibilizzazione sui temi proposti dal progetto, quali la disabilità, il pregiudizio, la diversità ecc., argomenti presentati dalla pedagogista Stefania Sudano con la quale i giovani hanno avuto modo di riflettere ed esprimere perplessità e dubbi.

La seconda parte è stata dedicata  all’esperienza pratica, il percorso del Marciapiede su una sedia a rotelle. I ragazzi hanno sperimentato in prima persona la difficoltà di percorrere un marciapiede ricco di ostacoli e privo di elementi strutturali adeguati per essere attraversato senza difficoltà. La presenza e la testimonianza diretta di Agata Giudice, Ester Veloce e Martino Florio hanno arricchito l’esperienza, toccato il cuore dei ragazzi e lasciato spazio all’emozione, all’ascolto e all’accoglienza.

Quanto sperimentato, sia dal punto di vista teorico sia pratico, ha sicuramente determinato nei partecipanti una maggiore consapevolezza e sensibilità sul tema della disabilità e della diversità.

Le attività si sono concluse alla presenza del Sindaco, del Presidente del Consiglio comunale e dell’Assessore che hanno sottolineato l’importanza di promuovere e sostenere questi progetti volti a sensibilizzare ed educare i giovani. Le autorità hanno ringraziato lo staff del progetto, per l’impegno e il lavoro svolto, e quanti hanno ideato e realizzato il format del Marciapiede Didattico.

L’evento a Mazzarrone è stato possibile grazie all’impegno dei volontari Adra: Giorgio Bella, Joseph Bella, Ismaele Lala, Franklin Olalla, Stefania Sudano.