Oltre 2.800 giovani sono attesi a Sesimbra per l’inaugurazione dell’evento che ha per motto «La promessa di Dio: sempre con te».

Maol – Sesimbra è una cittadina che si affaccia sull’Oceano Atlantico e dista circa 40 km da Lisbona, capitale del Portogallo. Qui si trova il «Sesimbra Natura Park», un enorme e magnifico parco di pini, dove l’ombra degli alberi e i laghi di acqua dolce offrono ai visitatori refrigerio dal sole portoghese di agosto.

Nel parco, la Regione Intereuropea (Eud) della chiesa avventista organizza il tredicesimo Camporee Internazionale degli scout, dove ragazzi provenienti da undici Paesi europei si incontreranno per pregare, socializzare e divertirsi. Quest’anno, sono attesi circa 2.800 persone tra partecipanti, personale e volontari. Un record di presenze mai avuto nelle precedenti edizioni, secondo gli organizzatori. «Uno dei motivi pensiamo sia l’entusiasmo dei dirigenti di diversi Paesi per il tema e il modello proposti, tanto da riuscire a motivare i ragazzi in tutta Europa» spiega Jonatan Tejel, direttore dei Ministeri Avventisti per la Gioventù (Mag) presso l’Eud «D’altra parte, molte edizioni del Camporee sono state realizzate in nazioni più centrali in Europa. Questa volta, siamo venuti in Portogallo, un Paese molto turistico, che tutti vogliono visitare. Le infrastrutture di trasporto e le condizioni di alloggio hanno aiutato molto».

Un folto gruppo di scout e animatori Aisa è in partenza dall’Italia, con un volo da Roma e uno da Milano, per partecipare all’evento portoghese. «Si tratta di un’esperienza di vita unica, per fare nuove amicizie, per provare e scoprire un sacco di attività, laboratori e per approfondire il proprio rapporto con Gesù» affermano dal sito Mag italiano.

Il Camporee partirà stasera 29 luglio e si concluderà  il 4 agosto. Il tema principale, «La promessa di Dio: sempre con te», si riferisce alla storia biblica di Giosuè e alla promessa fattagli da Dio e valida anche per noi oggi. «Desideriamo che tutti vivano un incontro speciale con Dio e non vi è modo migliore di farlo se non ricordando e incidendo le promesse del Signore nel nostro cuore» aggiunge Tejel «Abbiamo anche un altro obiettivo rilevante nel nostro programma spirituale: invitare ogni partecipante a comprendere quanto sia importante essere responsabili degli altri, principalmente di quelli che soffrono di più, e di essere sensibili alle sofferenze». Ecco perché i seminari del campo avranno un contributo importante del direttore di Adra Europa [Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso, ndt], João Carlos Martins.

Dário Santos, direttore dei Mag presso l’Unione portoghese, considera «un onore e una responsabilità» avere questo evento quadriennale nel proprio territorio. «Abbiamo fatto tutto il possibile per essere pronti e al giusto livello per questo momento così straordinario» afferma «Le persone che parteciperanno si aspettano un’esperienza indimenticabile ed è questo il nostro obiettivo. Il posto è bellissimo, le attività saranno elettrizzanti e, soprattutto, loderemo il Signore insieme».

«Allora, pronti, partenza… via» invitano Paolo Macedo e Corrado Cozzi (direttore del Dipartimento Comunicazioni presso l’Eud) sul sito della Regione Intereuropea «Il Camporee 2019 inizia alle 19.30 di questa sera a Sesimbra».

Segui l’evento sulla pagina You Tube del Camporee Eud.
[lf]

[Immagine e fonte: Eud News]