Samuele Sutera – 362 scout, fra Tizzoni, Esploratori e animatori, rappresentanti 20 club Aisa, hanno vissuto un indimenticabile raduno del Campo Nord, dal 19 al 21 maggio. Per la prima volta ospiti a Codevigo, in provincia di Padova, gli scout hanno esplorato la laguna veneta, a pochi passi dal mare.

La laguna si è fatta conoscere in tutte le sue sfaccettature. La pioggia ha colpito gli Esploratori in escursione e ha messo alla prova i Tizzoni nel campo, facendo scoprire a tutti una grande capacità di adattamento e tanta voglia di divertirsi e stare insieme nonostante tutto. Il sole ha scaldato le attività della domenica e, infine, il vento ha messo in difficoltà più di un gruppo, ma ancora una volta la risposta dei presenti è stata all’altezza, dimostrando la giusta preparazione all’avventura.

Un episodio curioso è avvenuto nella giornata di pioggia. Una generosa famiglia ha accolto nella sua casa circa 100 Esploratori in escursione, ristorandoli con un bicchiere di tisana calda. Un gesto semplice (ma per nulla scontato) che sicuramente ha lasciato un segno su questo raduno.

Il messaggio spirituale che ha guidato gli incontri è stato presentato da Stefania Tramutola e Massimo Fabbri i quali, nonostante gli imprevisti, si sono messi in gioco e hanno saputo trasmettere emozioni e gioia a tutti i presenti.

Per concludere, è stato dato il benvenuto ufficiale alla pattuglia dei dirigenti del Campo Nord, i «Castori», che si sono presentati con il loro grido. Manca ancora l’alpenstock e il guidone, ma certamente si attrezzeranno per il prossimo incontro.

Il raduno è stata un’altra occasione per crescere, incontrare vecchi amici e conoscerne di nuovi, condividere un’esperienza, affrontare e superare insieme le difficoltà e gioire dei successi.

Ci si saluta con la speranza e la voglia di rincontrarsi a settembre, per vivere un’altra avventura e iniziare insieme un nuovo anno scout. Non si può mai sapere che cosa ci aspetterà al prossimo raduno! Nell’attesa di incrociarsi ancora… Buona strada!