Mao
l – Non è mai troppo tardi. Sembra questa la storia di Carlos Ortiz García che ha deciso di essere battezzato a 103 anni. Emergendo dall’acqua, l’uomo ha alzato le mani in segno di vittoria, felice di aver accettato Gesù come suo personale Salvatore. I membri della chiesa avventista di San Juan, capitale di Portorico, hanno festeggiato con lui dopo aver assistito alla cerimonia battesimale, l’11 agosto scorso.

«Gesù è la mia vita, ed è lui che mi dà forza» ha affermato Ortiz, parlando della sua decisione. Nato nel 1914, ha ricevuto il battesimo a 24 giorni dal suo 104esimo compleanno. La decisione è arrivata dopo aver frequentato una serie di incontri evangelistici nella chiesa avventista di San Juan.

Ci sono voluti anni perché Ortiz prendesse questa decisione. Sua moglie, Victoria Clemente, era membro di chiesa, prima di morire nel 2004. Ortiz, che gode di buona salute e cammina con un bastone, ha spiegato che per diversi anni aveva accompagnato sua moglie in chiesa, ogni sabato, per farle piacere. Dopo la sua morte, aveva smesso di andare in chiesa.

Ma tutto è cambiato quando Dulce Martínez e Victor Arriaga hanno iniziato a fargli visita e a parlargli della speranza in Gesù e del suo infinito amore. Dopo alcuni incontri, i due membri di chiesa avevano portato il past. Gibbs Pierre perché parlasse con Ortiz.

«Sono rimasto sorpreso dal fatto che Carlos conoscesse la chiesa da così tanto tempo grazie a sua moglie e non fosse battezzato» ha spiegato il past. Pierre, «Alla fine gli dissi: “Carlos, Dio ha prolungato la tua vita in modo che tu possa dare il tuo cuore a Gesù attraverso il battesimo”».

Ortiz aveva risposto: «Era proprio quello che stavo aspettando».

Il pastore aveva  invitato Ortiz agli incontri evangelistici proggrammati a luglio e gli aveva detto che il suo battesimo poteva avvenire l’11 agosto. «Memorizzò quella data, perché ogni volta che mi vedeva diceva: “L’11 è il mio battesimo, pastore”», ricorda Pierre. Ora l’ultracentenario gioisce della sua decisione e frequenta la chiesa ogni sabato.

Carlos Ortiz García ha un figlio, due nipoti, due pronipoti e diversi trisnipoti.

 

[Fonte e foto: East Puerto Rico Conference, Inter American Division News]