Maol – Tempo di ritiri sirituali. Tempo di organizzare gli impegni confidando nella guida del Signore. Così le chiese di La Spezia (7-9 settembre), Brescia (28-30 settembre) e il gruppo di Pistoia (5-7 ottobre), hanno deciso di cominciare la nuova esperienza ecclesiastica, chi in un modo chi in un altro, al motto di «Tu, il sogno di Dio».

Gli incontri avevano lo scopo di far crescere in ognuno la consapevolezza di essere chiamati direttamente dal Signore, e di essere stati da lui forniti di doni specifici, allo scopo di diventare il suo abbraccio nel mondo. Del resto, si è detto nei ritiri: il vangelo non è altro che un sorriso, il nostro, dietro il quale Dio vuole toccare i cuori di chi incontriamo; dentro e fuori la chiesa.

I temi sviluppavano un percorso nelle seguenti tappe:
– Il dolce suono del silenzio (ovvero la capacità di ascoltare la voce del Signore);
– Cosa hai in mano? Un bastone! (la potenza di Dio nella nostra debolezza);
– Sei colomba o serpente? (le differenze che aiutano a crescere);
– Chiamati dall’eternità (la scoperta di un dono personale e magnifico).
L’ospite dei ritiri è stato Luigi Caratelli.