Maol – Questo pomeriggio, 18 luglio, il pastore emerito Francesco Zenzale si è addormentato nel Signore. Ne dà il triste annuncio la moglie Maria Grazia con questo messaggio: «Ci ha lasciato Francesco… “Io lo so, colui che mi difende è vivo; egli un giorno mi riabiliterà e perduta la mia pelle, distrutto il mio corpo, io stesso vedrò Dio. Lo vedrò accanto a me e lo riconoscerò. Lo sento con il cuore, ne sono certo” (Giobbe 19, 25-27 Tilc). Il tuo ricordo, mio caro, offre conforto al dolore che ora proviamo. Ci mancherai…».

Francesco Zenzale era nato a Gemini Ugento, in provincia di Lecce, nel 1950 e avrebbe compiuto 69 anni il prossimo 28 ottobre. Dializzato da diversi anni, nel 2018 è stato ricoverato per una grave infezione batterica che si è ripresentata a febbraio del 2019. Queste infezioni hanno compromesso in modo irrimediabile il fegato. Negli ultimi mesi la situazione era peggiorata molto.

Francesco aveva conosciuto la chiesa avventista da giovane e aveva studiato la Bibbia con entusiasmo scegliendo di essere battezzato In seguito, era arrivato a Villa Aurora, l’Istituto avventista di cultura biblica di Firenze, per studiare teologia, completando la sua formazione presso il Seminario di Collonges-sous-Salève, in Francia. Dal 1975 al 1976 aveva lavorato come colportore accreditato e autorizzato. La decisione di mettere su famiglia era arrivata nel 1979, quando aveva sposato Maria Grazia Nunes Fernandez. Il loro matrimonio è stato rallegrato dall’arrivo di una figlia, Noemi. Durante il suo servizio pastorale, iniziato nel 1981, Francesco si era occupato di diverse chiese in Italia. Il 2 maggio del 1990 era stato consacrato pastore.

In pensione da marzo del 2008 a causa dei suoi problemi di salute, era stato collaboratore per diversi anni del Dipartimento Comunicazioni dell’Unione italiana (Uicca), occupandosi del Bazar biblico, del sito maran-ata.it, di studi biblici via email e rispondendo alle domande su temi spirituali su Facebook e dal sito avventista. Aveva anche contribuito alla realizzazione del sito «Gli avventisti rispondono». Ogni settimana proponeva uno studio biblico nella rubrica spirituale di Notizie Avventiste. «Prima di aggravarsi, ci aveva inviato tutto il materiale che era riuscito a preparare in modo che la rubrica potesse continuare» spiegano dalla redazione della newsletter. Infine, aveva scritto numerosi articoli pubblicati dal mensile Il Messaggero Avventista cartaceo, l’ultimo nel numero di giugno 2019 intitolato «Il testimone».

Uomo di fede, innamorato di Gesù, Francesco ha convissuto con il dolore senza lamentarsi, con coraggio, conservando il sorriso e il senso dell’umorismo che lo caratterizzavano.

Siamo vicini con affetto e la preghiera alla moglie Maria Grazia, alla figlia Noemi, alla nipotina Marta e al genero Daniele.

I funerali si sono tenuti il 19 luglio, presso la sala del commiato di Costa Masnaga, in provincia di Lecco, officiati dal past. Andrei Cretu, segretario dell’Uicca. In seguito le sue spoglie sono state cremate.

Messaggi di cordoglio possono essere inviati alla moglie all’indirizzo email: gmnfernandes@gmail.com

 

[Ultimo aggiornamento: 25 luglio]